INCARICO RSPP ESTERNO

ATTIVAZIONE IMMEDIATA

RICHIEDI ORA L’ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO

Il nostro Direttore Tecnico è membro della Commissione Sicurezza dell’Ordine degli Ingegneri di Milano

Il Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP) deve essere obbligatoriamente nominato dal Datore di lavoro. La nomina deve ricadere su soggetti “competenti” in possesso di requisiti professionali che possono essere anche esterni.

Per questo, Æquor mette a disposizione le competenze dei propri RSPP che oltre a svolgere le funzioni previste dalla normativa, assistono le aziende nelle seguenti attività:

– Gestione dei rapporti con gli enti istituzionali e di controllo: in caso di verifiche di enti di controllo, un nostro tecnico vi affiancherà nella gestione della visita.

– Controlli periodici: a secondo delle esigenze e necessità della struttura dell’azienda, verranno pianificate delle visite periodiche negli ambienti di lavoro.

– Riunioni periodiche con il datore di lavoro ed il SPP: come previsto dalla normativa, per le aziende sopra i 15 dipendenti, il RSPP coordinerà la riunione periodica annuale con i rappresentanti della sicurezza (RLS),il Datore di lavoro, il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) e il medico competente MC (se previsto), nel corso della quale verranno affrontate le tematiche più importanti per l’azienda a livello di sicurezza ed igiene nei luoghi di lavoro.

– Assistenza telefonica continua: a disposizione dei nostri clienti che hanno scelto di affidarci l’incarico, il RSPP e l’ufficio tecnico sono a disposizione per chiarire eventuali dubbi o per fornire informazioni in merito alla sicurezza dei luoghi di lavoro, dei macchinari, della formazione e degli adempimenti obbligatori.
Il nostro Direttore Tecnico è membro della Commissione Sicurezza dell’Ordine degli Ingegneri di Milano.

Æquor, qualora il ruolo di RSPP fosse assunto direttamente dal Datore di Lavoro, può fornire in via continuativa tutto il supporto gestionale, tecnicospecifico e di aggiornamento normativo necessario per l’attuazione di quanto previsto dal legislatore in materia di sicurezza, sollevando il Datore di Lavoro da tutte le incombenze del caso.

In caso di inadempimento, il datore di lavoro è punibile con arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da € 2.740 a € 7.014. In base all’allegato I al D.Lgs. 81/08 l’inadempimento può portare all’adozione del provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale.

CONTATTACI!

Chiamaci! 02 58 11 48 47
Scrivici! sicurezza@aequor.net